Coratella Riccardo

Views:
 
Category: Entertainment
     
 

Presentation Description

No description available.

Comments

Presentation Transcript

Grammatica valenziale :

Grammatica valenziale

Indice:

Indice Che cos'è la grammatica valenziale? Il modello valenziale: definizioni teoriche di “nucleo della frase” I verbi zerovalenti I verbi monovalenti I verbi bivalenti I verbi trivalenti Come impostare uno schema per analizzare i verbi con la grammatica valenziale

CHE COS'E' LA GRAMMATICA VALENZIALE:

La grammatica valenziale è un modello di descrizione della frase diverso da quello proposto dall’analisi logica. Elaborato inizialmente dal linguista francese Lucien Tesnière (1893-1954) e sviluppato in molti studi recenti, il modello valenziale, unendo il concetto di sintassi al concetto di semantica, permette di studiare la grammatica partendo dal lessico. Secondo la grammatica valenziale al centro della frase c’è il verbo e ad esso sono attaccati gli argomenti (o attanti), cioè gli elementi strettamente necessari per completare il significato del verbo stesso. La proprietà del verbo di aggregare gli elementi di base della frase viene chiamata valenza: da qui l’espressione grammatica valenziale. Per evidenziare le valenze verbi, il dizionario della lingua italiana Sabatini-Coletti scrive una formdeiula accanto a ognuno di essi; ad esempio: detergere [sogg-v-arg] trasferire [sogg-v-arg-prep.arg], [sogg-v-arg-prep.arg-prep.arg]. Tra parentesi quadre vengono usate le seguenti abbreviazioni: sogg (soggetto), v (verbo), arg (argomento), prep (preposizione) che introduce i complementi indiretti (arg). Sommando “sogg” e il numero di “arg” presenti nella formula si ottiene la valenza del verbo. CHE COS'E' LA GRAMMATICA VALENZIALE

Il modello valenziale: definizioni teoriche di “nucleo della frase”:

Il modello valenziale: definizioni teoriche di “nucleo della frase” Il modello valenziale: definizioni teoriche di “nucleo della frase” (I riferimenti sono sempre relativi a studi teorici e ad una esemplificazione di come l’argomento venga trattato in un manuale di grammatica per la scuola secondaria di primo grado - L’italiano di oggi - che ho adottato e usato in classe per dieci anni) «Si può paragonare il verbo a una specie di atomo munito di uncini, che può esercitare la sua attrazione su un numero più o meno elevato di attanti, a seconda che esso possieda un numero più o meno elevato di uncini per mantenerli nella sua dipendenza. Il numero di uncini che un verbo presenta, e di conseguenza il numero di attanti che esso può reggere, costituisce ciò che chiameremo la valenza del verbo». «Il modello della grammatica cosiddetta “valenziale” individua nel verbo le valenze (paragonabili a quelle degli elementi chimici), ossia la predisposizione che ogni verbo ha, secondo il suo significato, a combinarsi con un certo numero di altri elementi per produrre un’espressione minima di senso compiuto: la frase ridotta al minimo indispensabile, quello che viene anzi chiamato il nucleo della frase» (Sabatini 2004). «In chimica, gli atomi dei vari elementi si combinano tra loro per formare le molecole dei composti. Ogni elemento può allacciare un numero fisso di “legami” con gli altri atomi, che si chiamano “valenze”. Analogamente, ogni verbo ha un suo numero di valenze, cioè di rapporti con elementi esterni che “ha bisogno” di attivare». «Chiamiamo frase nucleare una frase composta solo dal verbo e dai suoi argomenti. La funzione svolta dal verbo può anche essere svolta da un aggettivo (accompagnato dal verbo essere)»

I verbi zerovalenti:

I verbi zerovalenti I verbi Zerovalenti I verbi zerovalenti sono i verbi impersonali, come piovere, grandinare ecc., in quanto privi anche del soggetto (p.e. nevica da solo rappresenta una frase minima di senso compiuto) 1) Nevica 2) Piove 3) Grandina

I verbi monovalenti:

I verbi monovalenti I verbi monovalenti sono i verbi che richiedono di essere accompagnati solo dal soggetto. 1) Federico sbadiglia 2) Il cane abbaia

I verbi bivalenti:

I verbi bivalenti I verbi Bivalenti sono i verbi che, per costituire il nucleo di una frase richiedono un argomento-soggetto e un secondo argomento, un complemento diretto o indiretto 1) Paola ama Luisa 2) Il fumo nuoce alla salute

I verbi trivalenti:

I verbi trivalenti I verbi Trivalenti sono i verbi che possono essere accompagnati da tre complementi: argomento-soggetto e due argomenti, il complemento oggetto e un complemento indiretto 1) il giardiniere ha dato il concime alle piante; 2) Carla mette i vestiti in valigia; 3) ho regalato i fiori alla mamma

Come impostare uno schema per analizzare i verbi con la grammatica valenziale ...:

Come impostare uno schema per analizzare i verbi con la grammatica valenziale ...

...esempio...:

...esempio...

BUONA ANALISI!!!:

BUONA ANALISI!!!

authorStream Live Help