La chirurgia dei tumori negli anziani

Views:
 
     
 

Presentation Description

Il tumore del colon-retto negli anziani.

Comments

Presentation Transcript

La chirurgia dei tumori negli Anziani : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 1 La chirurgia dei tumori negli Anziani Dopo i 70 anni (purtroppo) non si fanno screening

Anziani : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 2 Anziani Gli anziani rappresentano attualmente circa il 20% della popolazione, percentuale che si pensa raggiungerà il 30% entro il 2030. L'età alla quale un paziente è considerato anziano varia in letteratura.

Anziani : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 3 Anziani In medicina geriatrica è spesso menzionato il limite di 65 anni Nella letteratura oncologica europea compare spesso il limite di 70 anni alcuni Autori distinguono addirittura fra: "giovane anziano" (65-74 anni), "vecchio anziano" (75-84 anni) e "grande anziano" (oltre gli 85 anni).

Anziani : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 4 Anziani Aspettativa di vita: Uomini 80 anni Donne 85 anni Anziani autosufficienti (autonomi) Anziani non autosufficienti (dipendenti da assistenza di altri)

Slide 5: 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 5

Slide 6: 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 6

Slide 7: 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 7

Slide 8: 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 8

Slide 9: 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 9

Slide 10: 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 10

Incidenza tumori per eta’ : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 11 Incidenza tumori per eta’

Colon-retto : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 12 Colon-retto

Sopravvivenza nei tumori del colon-retto : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 13 Sopravvivenza nei tumori del colon-retto

Sopravvivenza nei tumori del colon-retto : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 14 Sopravvivenza nei tumori del colon-retto

Sopravvivenza 2003 : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 15 Sopravvivenza 2003 I dati dei Registri Tumori indicano che in Emilia-Romagna la sopravvivenza relativa a 5 anni per tumore del colon è 52% negli uomini e 54% nelle donne e per tumore del retto rispettivamente 48% e 45%; complessivamente, per il colon-retto, la sopravvivenza a 5 anni è del 52%.

CSPO-”Lo screening del carcinoma del colon-retto” : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 16 CSPO-”Lo screening del carcinoma del colon-retto” La sopravvivenza a 5 anni dipende dallo stadio alla diagnosi; infatti è del 90% quando la malattia è limitata alla parete intestinale, scende al 35-60% in caso di coinvolgimento dei linfonodi regionali ed è meno del 10% in soggetti con malattia metastatica .

Colon-retto chirurgia elezione 2007 : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 17 Colon-retto chirurgia elezione 2007

Colon-retto chirurgia urgenza 2007 : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 18 Colon-retto chirurgia urgenza 2007 Serie1=m serie2=f

Prevenzione : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 19 Prevenzione Sono possibili due forme di prevenzione: la Prevenzione primaria, che consiste nell'eliminare, o almeno ridurre, l'esposizione dell'organismo alle cause note di cancro; la Prevenzione secondaria, che vuol dire individuare i tumori (o le lesioni che ne precedono l'insorgenza) in una fase tanto precoce che non abbiano ancora causato danno all'organismo e siano guaribili con terapie poco aggressive.

Prevenzione secondaria : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 20 Prevenzione secondaria La diagnosi precoce rappresenta, quindi, l’arma più potente poiché dalla maggior parte dei tumori si può guarire purchè vengano evidenziati nelle fasi iniziali.

Prevenzione secondaria : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 21 Prevenzione secondaria la ricerca del sangue occulto nelle feci con frequenza annuale (ogni 2 anni?) Tutti i residenti 50-70enni Se positivo, ciò accade in circa 5 soggetti ogni 100 che eseguono il test, e’ necessario fare la Colonscopia.

Tumori del colon-retto : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 22 Tumori del colon-retto

Evoluzione del polipo del colon-retto : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 23 Evoluzione del polipo del colon-retto

Stadi del tumore del colon-retto : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 24 Stadi del tumore del colon-retto

Riferimenti anatomici del colon-retto : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 25 Riferimenti anatomici del colon-retto

colonscopia : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 26 colonscopia

pancolonscopia : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 27 pancolonscopia

Tumore del colon-retto in endoscopia : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 28 Tumore del colon-retto in endoscopia

Tumori del colon-retto : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 29 Tumori del colon-retto

Tumori del colon-retto : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 30 Tumori del colon-retto

Terapia tumore del colon-retto : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 31 Terapia tumore del colon-retto Intervento chirurgico: Costituisce il momento fondamentale per il trattamento di tutti i tumori primitivi del grosso intestino OBIETTIVO: Eradicazione di tutta la malattia macroscopicamente individuabile

Terapia tumore del colon-retto : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 32 Terapia tumore del colon-retto RADIOTERAPIA e CHEMIOTERAPIA Modalità terapeutiche necessarie per eliminare residui microscopici di malattia a livello LOCALE e SISTEMICO

Terapia chirurgica : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 33 Terapia chirurgica L’80% dei pazienti sono candidati alla chirurgia che rappresenta la prima linea di trattamento e offre la maggiore possibilità di cura

Chirurgia : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 34 Chirurgia MODALITA’ CHIRURGICHE • Urgenza • Elezione

Chirurgia urgenza : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 35 Chirurgia urgenza Rappresenta il 20% del totale dei casi, in particolare nei pazienti anziani che hanno sottovalutato o ignorato i sintomi

Colon-retto chirurgia urgenza 2007 : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 36 Colon-retto chirurgia urgenza 2007 Serie1=m serie2=f

Chirurgia urgenza : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 37 Chirurgia urgenza Per complicazioni tipiche dei tumori colon-retto • Occlusione intestinale • Peritonite da perforazione • Emorragia acuta

Chirurgia urgenza : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 38 Chirurgia urgenza FINALITA’ • Curare contemporaneamente la complicanza e la neoplasia • Risolvere unicamente la complicanza, rinunciando alla cura della neoplasia

Chirurgia urgenza : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 39 Chirurgia urgenza FATTORI CONDIZIONANTI • Condizioni generali • Patologie associate • Definizione diagnostica della neoplasia • Competenza dell’equipe chirurgica

Chirurgia in urgenza-stomia : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 40 Chirurgia in urgenza-stomia In urgenza e’ possibile che si debba fare una deviazione dell’intestino

Chirurgia urgenza : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 41 Chirurgia urgenza Non si dispone della stadiazione del tumore Se si opta per il trattamento contemporaneo della complicanza e della neoplasia, l’exeresi deve essere condotta secondo i criteri della radicalità oncologica Le metastasi epatiche sincrone è preferibile non trattarle in urgenza

Chirurgia elezione : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 42 Chirurgia elezione FINALITA’ Radicalità oncologica: asportazione completa della neoplasia primitiva e del suo bacino di drenaggio linfatico di primo e secondo livello

Colon-retto chirurgia elezione 2007 : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 43 Colon-retto chirurgia elezione 2007

Chirurgia elezione : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 44 Chirurgia elezione SCELTA DEL TIPO DI INTERVENTO • Stadio del tumore • Sede del tumore • Condizioni generali

Stadio della malattia : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 45 Stadio della malattia STADIAZIONE DELLA NEOPLASIA SECONDO IL SISTEMA TNM T = interessamento parietale neoplasia N = interessamento linfonodale M = metastasi a distanza

Sopravvivenza per stadio : 

Dott. Felice Apicella, Firenze, 19 Maggio 2008 46 Sopravvivenza per stadio STADIO TNM SOPRAVVIVENZA A 5 ANNI: STADIO 0 Tis, NO, MO 100% STADIO I T1, NO, MO 90-100% T2, NO, MO 80-85% STADIO II T3, NO, MO 55-70% T4, NO, MO 30-45% STADIO III Tutti T, N1-N2, MO 55-60% STADIO IV Tutti T, tutti N, M1 < 5% La stadiazione è influenzata da: grading, invasione linfoghiandolare, livelli preoperati di CEA, occlusione e/o perforazione, ploidia, caratteristiche genetiche (biologia molecolare)

authorStream Live Help