educational sem seo 29 marzo 2012 - FINAL -

Views:
 
Category: Entertainment
     
 

Presentation Description

educational sem seo 29 marzo 2012

Comments

Presentation Transcript

SEM – SEO educational:

SEM – SEO educational

PowerPoint Presentation:

2 Il SEARCH ENGINE MARKETING , è il ramo del marketing che comprende tutte le attività atte a generare “ traffico qualificato ” verso un determinato sito web. SEM

PowerPoint Presentation:

3 Il “ traffico qualificato ” è: Il numero di visitatori realmente interessati ai contenuti di un determinato sito. SEM

PowerPoint Presentation:

4 Tutte le azioni devono servire a evolvere la qualità ed il n° dei propri visitatori da : TRAFFIC TO WEB OPTIMIZED TRAFFIC TO WEB SEM

PowerPoint Presentation:

5 OPTIMIZED TRAFFIC TO WEB Generare ed incrementare quindi le visite al sito di utenti realmente interessati ed in target, e quindi “ ottimizzati ” nei confronti del sito. L ’ obiettivo è quindi duplice: aumentare le visite al sito aumentarne la qualità in termini di interesse per i contenuti del sito stesso

PowerPoint Presentation:

6 Da Survey 2011, gli Italiani e i motori di ricerca I motori di ricerca si confermano come il punto di riferimento per la navigazione online, l ’ indispensabile bussola per orientarsi nel mare magnum dei contenuti della Rete. Lo dimostra anche il fatto che è cresciuto il numero di ricerche quotidiane pro capite nei motori. Specialmente in un periodo di crisi economica, i motori sono sempre più utilizzati prima di un acquisto, sia per individuare il prodotto/servizio da acquistare realmente più in linea con le proprie esigenze e per trovare opportunità di risparmio. I motori sono anche lo strumento che gli utenti utilizzano di più per approfondire quanto visto, letto o sentito su altri media, che si tratti di un ’ informazione di cronaca, un prodotto da acquistare, un ’ informazione su una persona o altro. KEY LEARNINGS

PowerPoint Presentation:

7 Gli utenti consultano al massimo 3 pagine di risultati per ogni ricerca. Oltre questa soglia ritengono che l ’ informazione che stanno cercando probabilmente non esiste. I cosiddetti “ contenuti generati dagli utenti ” (in blog, forum, social network...), sempre più visibili tra i risultati di ricerca dei principali motori, hanno un potere influenzante sempre maggiore: un commento negativo (vero o falso che sia) di un utente nei confronti di un prodotto può far cambiare idea a quanti sembravano propensi all ’ acquisto. Per le aziende è importante essere tra i risultati naturali di ricerca per parole chiave rilevanti, non solo per generare traffico qualificato, ma anche per rafforzare la marca: il comparire tra i risultati di ricerca rafforza nel consumatore il concetto che l ’ azienda è leader di settore. KEY LEARNINGS

PowerPoint Presentation:

8 Per quanto riguarda gli acquisti online successivi a una ricerca nei motori, un utente su cinque preferisce concludere la transazione da un computer differente da quello in cui ha cercato. Per motivi di sicurezza, per approfondire ulteriormente la ricerca, magari avendo effettuato la ricerca in ufficio e l ’ acquisto dal computer di casa. Se a questo aggiungiamo che molti utenti cancellano o bloccano i cookie, di fatto di 1 acquisto ogni 5 si perdono i dati di tracking, impedendo così un corretto tracciamento dell ’ efficacia delle attività di marketing e advertising online e l ’ impossibilità di un corretto calcolo del ROI. KEY LEARNINGS

PowerPoint Presentation:

9 il 79% degli italiani che usano i motori ritiene che le aziende che compaiono nelle prime posizioni per una ricerca, in particolar modo di tipo commerciale, siano le leader del settore. il 62% degli italiani ritiene che il fatto che quelle aziende siano state suggerite dal motore indichi che sono le più adatte a soddisfare le esigenze del consumatore impegnato nella ricerca. Il 49%,infine, si fida di più dei prodotti o dei servizi di un ’ azienda se questa viene suggerita dai motori di ricerca. Fonte: “ Survey 2011, gli Italiani e i motori di ricerca ” Sems KEY LEARNINGS

PowerPoint Presentation:

10 ONLINE BRANDING: Incremento della notorietà di marca attraverso il presidio dei risultati dei motori di ricerca BRAND REPUTATION: Monitoraggio del sentiment nei risultati dei motori di ricerca (cosa pensa il pubblico del brand, come esso viene recepito) LEAD GENERATION: Generazione di liste contatti altamente qualificati, con un alto interesse e motivati all'acquisto a partire dai risultati dei motori OBIETTIVI DEL SEM

PowerPoint Presentation:

11 VENDITA DIRETTA: E-commerce incentivata dai motori di ricerca. ONLINE CUSTOMER SUPPORT: Assistenza clienti online (es. presentazione sui motori dei manuali d'uso dei prodotti commercializzati) OBIETTIVI DEL SEM

PowerPoint Presentation:

12 SEARCH ENGINE OPTIMIZATION (SEO) del quale parleremo per ultimo SEARCH ENGINE ADVERTISING (SEA) RING OPERATION ™ dove parleremo anche di PageRank LANDING PAGE DESIGN PRINCIPALI STRUMENTI DEL SEM

PowerPoint Presentation:

13 Attività di gestione di campagne keywords con link a pagamento su motori di ricerca e portali dedicati che permettono la funzione ricerca Per una campagna di search engine advertising di successo servono due elementi essenziali: le keywords e annunci ben costruiti . Una scelta accurata di keywords di ricerca è una delle chiavi di successo del SEA. Le keywords infatti permettono all ’ offerta di incontrare la domanda. Gli annunci di keywords advertising solitamente offrono un numero limitato di caratteri attraverso i quali un ’ azienda deve saper allettare il potenziali clienti con le proprie offerte, indicando i benefici che tali utenti otterranno da tali prodotti/servizi ed invitandoli all ’ azione (invitandoli quindi a visitare il proprio sito web). E ’ quindi importante prima domandarsi: Quali sono i clienti potenziali della mia attività? A quali bisogni possono rispondere i miei beni/servizi? Come ricercano le soluzioni in rete i miei clienti potenziali? Con quali parole di ricerca (le keywords) esprimono gli utenti i propri bisogni e necessità? SEARCH ENGINE ADVERTISING (SEA)

PowerPoint Presentation:

14 Campagne di link building & link baiting. Più link da siti esterni “ puntano ” al sito, più il sito è favorito dai motori di ricerca Consiste nella stesura di articoli e/o inserimento di post all ’ interno di siti / blog / forum che rimandano al nostro sito o a pagine interne ad esso. E’ importante determinare il tipo di “tono di voce” che si vuole tenere quando si inseriscono tali articoli/post: se si predilige un tono istituzionale è consigliabile utilizzare il nome dell’azienda/brand/prodotto se si utilizza un “tono di voce” più familiare e naturale, conviene farlo tramite account personali ( o anche fake) con profili creati ad hoc, per evitare di essere individuati come “cyber spie”. E’ importante che i contenuti degli articoli/post siano interessanti per il target. In questo modo si creerà un anello di collegamenti, un “ CYBER RING ” , che permetterà ai contenuti e quindi ai prodotti, di essere visti dal maggior numero di persone in target possibili WWW SITO WWW Mutuando le tecniche di guerrilla marketing, ci si inserisce nei forum e nei blog di gruppi tematici come utenti sempre differenti, dando visibilità, in modo accorto, alla home page o a pagine interne del sito oggetto dell' ’ operazione . RING OPERATION™

PowerPoint Presentation:

15 L'obiettivo di ricevere più link da pagine di altri siti può essere perseguito in vari modi. Innanzitutto se un sito possiede contenuti interessanti è più probabile che i webmaster di altri siti decidano di offrirgli spontaneamente un link. Realizzare un sito con testi o altro materiale di qualità è dunque il primo passo per garantirsi l'interesse degli utenti, dei webmaster di altri siti e conseguentemente un maggior numero di link. Azioni di seeding virale su siti, blog e social network possono favorire il processo. Esistono alcune regole che converrebbe seguire: Troppi link che presentano lo stesso testo potrebbero far scattare i sistemi di rilevazione antispam dei motori di ricerca. I motori di ricerca amano la gente pigra perché è più facilmente identificabile. I sistemi che rilevano lo spam tendono ad identificare più facilmente i sistemi automatici di link building perché si basano su tecniche e comportamenti ripetuti (hanno quindi molti elementi in comune). Evitate quindi di ricorrere ad automatismi che pubblicano post su centinaia di blog contemporaneamente ed anche al referrer spam o a quello nei commenti . RING OPERATION™

PowerPoint Presentation:

16 È un indice calcolato tramite un algoritmo dai motori di ricerca e determina il grado di popolarità di una pagina web. Per il buon posizionamento nei motori di ricerca un link al sito ricevuto da una pagina che possiede un PageRank alto "vale" più di un link ricevuto da una pagina dal valore di PageRank basso e contribuisce maggiormente a far aumentare il valore di PageRank della pagina che riceve il link. Inoltre la porzione di PageRank trasmessa dalla pagina "donatrice “ , diminuisce con l'aumentare del numero dei link presenti nella pagina stessa . I parametri da prendere in considerazione sono quindi due: il reale obiettivo è ottenere link da pagine dal PageRank più alto possibile col minor numero di link pubblicati sulla pagina. . PAGERANK

PowerPoint Presentation:

17 La creazione di pagine “ speciali ” da utilizzare nelle attività SEM. Si tratta di pagine web: ottimizzate per specifiche parole chiave o frase per attrarre i motori di ricerca con contenuti specifici (e coerenti con le parole chiave) per, in alcuni casi, accogliere le visite provenienti dalle ring operation™ ed eventualmente portare il visitatore a compiere determinate azioni. LANDING PAGE DESIGN

PowerPoint Presentation:

Con il termine SEO (Search Engine Optimization) si intendono tutte quelle attività finalizzate ad aumentare il volume di traffico che un sito web riceve dai motori di ricerca. Tali attività comprendono l'ottimizzazione sia del codice sorgente della pagina, sia dei contenuti. L'attività di ottimizzazione per i motori di ricerca comprende varie operazioni tecniche che vengono effettuate sul codice HTML (incluso il markup) e sui contenuti delle pagine del sito web, nonché sulla struttura ipertestuale complessiva (tecnologie di interazione comprese). La figura professionale specializzata in ottimizzazione è il SEO (search engine optimizer, ottimizzatore per i motori di ricerca - che ha il medesimo acronimo dell'attività che svolge). In siti di dimensioni elevate, o particolarmente complessi, il SEO resta in stretto contatto con il team di lavoro, necessitando a seconda degli elementi trattati di specifiche professionalità che difficilmente possono ricadere in una singola persona. L'ottimizzazione di un sito è funzionale al suo posizionamento nelle pagine di risposta dei motori di ricerca, che a sua volta è funzionale alla visibilità dei prodotti/servizi venduti . SEO

PowerPoint Presentation:

I motori di ricerca più utilizzati in Italia sono Google copre il 92 % Virgilio il 3% Bing 2% Facebook 1% 19 SEO Fonte: “ Survey 2011, gli Italiani e i motori di ricerca ” Sems Verrà quindi preso in considerazione esclusivamente Google ed il suo algoritmo di ricerca. Tale algoritmo, cambia continuamente mutando l ’ importanza dei propri parametri a discrezione di Google stesso, che ha come core business la vendita della pubblicità on line. Il motore di ricerca, è un servizio. Nell ’ algoritmo di Google sono presenti circa 206 fattori che determinano un buon operato in termini di SEO. Analizzeremo i più rilevanti.

PowerPoint Presentation:

È uno dei fattori più importanti al fine del corretto posizionamento. La frequenza delle keywords (parole chiave che utilizza chi interroga i motori di ricerca) al suo interno è il primo parametro prelevato e analizzato dai motori di ricerca. L'omissione di tale comando può comportare la stesura automatica del titolo in base al contenuto del testo delle pagine e questo potrebbe risultare deleterio per l ’ intero sito. Il titolo ha rilevanza strategica e va quindi ben ponderato. Il titolo è visibile agli utenti. Le parole chiave contenute nel titolo della pagina devono essere coerenti e pertinenti con le parole presenti nei contenuti del sito Il titolo della pagina è contenuto nella tag HTML <title>...</title>. Esempio: <title>Associazione Italiana Tecnici Pubblicitari</title> PAROLE CHIAVE USATE NEL TITOLO DELLA PAGINA

PowerPoint Presentation:

I link testuali sono parole e frasi che vengono utilizzati come collegamenti a pagine del sito. E ’ importante utilizzare come testo del tag del link <a href> </a> le keywords riferite sia al sito stesso che all ’ argomento trattato all ’ interno della pagina alla quale il link “ punta ” . Inoltre tali link devono riproporre il testo all ’ interno della pagina dove vengono posizionati. Esempio: Nella frase presente su un sito: “ guarda i nostri modelli di tapparelle motorizzate ” il HTML tag <a href= ” tapparelle-motorizzate.html ” >tapparelle motorizzate</a> contiene la stessa parola usata come link testuale "tapparelle motorizzate ” e punta alla pagina del sito “ tapparelle-motorizzate.html”. KEYWORDS USATE ALL ’ INTERNO DEL TESTO DEI LINK

PowerPoint Presentation:

Assegna un titolo al documento ma a differenza del tag <Title> non appare all'interno della finestra del browser. E ’ importante assegnare un titolo ad ogni pagina del sito. Il meta name <title> deve essere coerente e pertinente con I contenuti della pagina e del sito META NAME <title>

PowerPoint Presentation:

Nel codice va inserita la descrizione del sito che sarà poi visualizzata dai motori di ricerca, è importante non superare mai i 100 caratteri, non ripetere le parole e dare un senso al contenuto, soprattutto in vista delle nuove tecnologie di ricerca che utilizzeranno anche chiavi di lettura semantiche. Anche la descrizione del sito deve essere coerente e pertinente con i contenuti del sito. <Meta Name="Description" Content="Descrizione del documento"> META NAME DESCRIPTION

PowerPoint Presentation:

Contiene una serie di parole (separate da virgola) e di frasi che i motori di ricerca analizzano Il meta name <keywords> deve essere coerente e pertinente con I contenuti della pagina e del sito per non essere penalizzato dai motori di ricerca. META NAME <keywords>

PowerPoint Presentation:

25 I titoli H1 sono i testi scritti tra i tag <h1> ...</ h1> nel codice HTML di una pagina web. Alcuni motori di ricerca danno rilevanza extra per i termini di ricerca che appaiono nei testi titolo. Esempio: <h1>Associazione Italiana Pubblicitari Professionisti</h1> Parole chiave usate fra le tag H1

PowerPoint Presentation:

L'attributo <img alt> definisce un testo alternativo per un'immagine quando l'utente utilizza un browser testuale o quando l'utente ha disattivato la visualizzazione delle immagini in applicazione del browser web. Microsoft Internet Explorer visualizza il testo alternativo se l'utente mette il cursore sopra l ’ immagine. Il testo alternativo delle immagini di un sito deve essere coerente e pertinente ai contenuti del sito. PAROLE CHIAVE USATE NELL ’ ATTRIBUTO <img alt>

PowerPoint Presentation:

Le pagine Web sono scritte in linguaggi speciale chiamato HTML e CSS. Come ogni linguaggio, HTML e CSS cambiano in continuazione. Il World Wide Web Consortium (W3C) è l'organo di governo che stabilisce ciò che è valido HTML / CSS e cosa non lo è. I motori di ricerca devono obbedire al codice HTML / CSS standard. Se ci sono errori nel codice HTML / CSS codice nella pagina web, i motori di ricerca potrebbero non essere in grado di leggere tutti i contenuti della pagina web. CONVALIDA HTML DELLA PAGINA WEB AGLI STANDARD W3C

PowerPoint Presentation:

28 STORIA della registrazione del nome a dominio, cioè da quanto tempo è attivo il dominio. Google favorisce nel posizionamento nelle ricerche i domini con maggiore “ anzianità ” , premiando la storicità dei domini come elemento di serietà dell ’ azienda/brand e di veridicità dei contenuti Testo di composizione del dominio: il testo deve essere scritto seguendo due parametri: corrispondenza a ciò che viene ricercato dagli utenti argomenti trattati dal sito stesso DOMINIO

PowerPoint Presentation:

29 La Sitemap elenca gerarchicamente tutte le pagine di un sito Web. Nata per facilitare la navigazione dell ’ utente all ’ interno del sito, ha poi avuto una notevole importanza nell ’ attività di scansione della rete da parte dei motori di ricerca. L ’ utilizzo della Sitemap facilita il processo di scansione del sito da parte dei motori di ricerca e di Google in particolare (con la Sitemap.xml) I siti provvisti di Sitemap sono favoriti nel posizionamento sul motore di ricerca. SITEMAP

PowerPoint Presentation:

Verrà illustrata l ’ attività di SEM/SEO realizzata sul sito di SOMFY.it, società leader mondiale nel mercato dell ’ automatizzazione della casa. 30 CASE HISTORY: Somfy.it

PowerPoint Presentation:

BACKGROUND Il sito di Somfy Italia è realizzato in maniera tale da venire incontro alle esigenze di un pubblico consumer. Attualmente il sito italiano è posizionato tra la prima e la seconda pagina di risultati di ricerca di Google (a seconda delle parole chiave utilizzate) SOMFY.it è dotato di un CMS di gestione dell’intero sito. Solo tramite esso è possibile intervenire sui singoli file. L’obiettivo dell’intervento SEM/SEO è di incrementare il traffico qualificato sul sito web. 31 CASE HISTORY: Somfy.it

PowerPoint Presentation:

32 Partendo da questi presupposti : Revisione e inserimento di keywords coerenti e pertinenti in Title, Meta Name, Meta Name description, Keywords img_alt, Keywords di ogni pagina (compresa home page) del sito. Creazione di una pagine “ NEWSPAGE ” sul sito stesso di SOMFY Italia che abbiano come argomenti contenuti che siano di interesse al target di riferimento e che allo stesso tempo siano pertinenti a Somfy, alle sue attività, ai suoi valori, ai suoi prodotti. La pagina “ NEWSPAGE ” , mantenendo gli aspetti grafici e di layout del sito Somfy italia, favorisce una immediata ed efficace azione di generazione di trafficol qualificato sul sito permettendo: Una costante ottimizzazione del codice con cui è generata la pagina stessa Inserimento di contenuti di maggior appeal Maggiore e dinamica ring-operation con altri siti CASE HISTORY: Somfy.it

PowerPoint Presentation:

33 CASE HISTORY: Somfy.it Newspage realizzata con tema il nuovo spot: Sono stati ottimizzati i parametri SEO: Testo dei Link Key words Title Testo nella pagina Html Si è realizzata una ring operation ™ su blog di domotica, automazione, arredamento Risultati al 25 marzo 2012 (start operazione 1 mese prima) Visite giornaliere medie 2012 - 235 Visite giornaliere medie 2011 - 188

PowerPoint Presentation:

SEM e SEO richiedono competenze tecniche specifiche Rispondono alle regole generali di marketing e comunicazione Creatività e fantasia rimangono il vero valore aggiunto per il successo anche in queste attività. 34 CONCLUSIONI

authorStream Live Help