La Pet-Therapy

Views:
 
Category: Entertainment
     
 

Presentation Description

No description available.

Comments

Presentation Transcript

La Pet-Therapy : 

La Pet-Therapy

Cenni storici : 

Cenni storici La Pet-Therapy nasce nel 1953 in America ad opera dello psichiatra Boris Levinson. Tuttavia l’intuizione che gli animali da compagnia potevano costituire un valido supporto terapeutico,risale a tempi molto lontani. Già Ippocrate valutava gli effetti benefici che si traevano da una lunga cavalcata e lo consigliava agli amici per combattere lo stress

Cosa è la Pet-Therapy : 

Cosa è la Pet-Therapy Il termine pet-therapy indica una serie complessa di utilizzi del rapporto uomo-animale in campo medico e psicologico. Essa non é un’attività, utile a risolvere tutte le malattie. Infatti non é sufficiente affiancare un animale a una persona sofferente per aspettarci il miracolo della guarigione. Una corretta applicazione della "P.T." non coinvolge solo un uomo e un animale, ma anche tecnici competenti del comportamento umano e quelli competenti del comportamento animale. Il valore terapeutico degli animali trova oggi impieghi mirati a specifiche patologie.

Gli animali utilizzati : 

Gli animali utilizzati I cani I gatti I cavalli I delfini I piccoli roditori Gli uccelli da voliera I pesci dell’acquario Alcuni animali da cortile Solo gli animali domestici possono essere inseriti in programmi di attività e terapie assistite dagli animali,escludendo quindi tutti gli animali selvatici o inselvatichiti..Pertanto gli animali coinvolti sono:

Slide 5: 

Tra i vari tipi di Pet Therapy quella largamente utilizzata è la Dog therapy,quindi non ci resta che imparare a conoscere questo splendido animale: IL CANE

Slide 6: 

Fondamentali sono gli insegnamenti impartiti dalla madre ai cuccioli durante il “ periodo di socializzazione” che va dai 30 ai 120 giorni,insegnamenti sull’autocontrollo,   sulla gerarchia, sull’inibizione del morso. Questo e il motivo per cui non bisogna mai separare un cucciolo dalla madre prima delle 7 – 8 settimane. Importantissima è naturalmente l’educazione che va impartita al cane sin da subito, quando arriva in famiglia, con l’applicazione di poche e semplici regole gerarchiche.

I segnali di calma : 

I segnali di calma I cani che non amano i conflitti hanno sviluppato una serie di segnali detti calmanti che vengono utilizzati per prevenire le aggressioni e per ridurre le tensioni tra vari individui.Servono a comunicare un doppio significato: sono sia una richiesta di calma e amicizia e sia un segnale di disagio e stress, inoltre servono anche per far sentire gli altri piu’ al sicuro e comunicare la volontà di diventare amici.Spesso sono usati dagli adulti per calmare l’eccessiva irruenza dei cuccioli. Altre volte i cani li inseriscono in rituali minacciosi per non arrivare al combattimento.Conoscere i segnali di calma ci permette di intenderci meglio col nostro cane ed eviterebbero moltissimi incidenti e situazioni di disagio.I segnali di calma sono circa una trentina e forse più, i principali sono i seguenti: Leccare il nasoDistogliere lo sguardo Movimenti lentiImmobilizzarsi, sdraiarsi o sedersiAnnusare per terraSbadigliareAvvicinamento con traiettoria circolareScondinzolareInchino al giocoDare la zampaInserirsi tra due individui

Slide 8: 

Oltre ai segnli di calma,ci sono anche i segnali posturali che mostrano lo stato d’animo del cane….

Slide 9: 

Un cane rilassato avrà la coda bassa,peso uniformemente distribuito sulle zampe,testa alta ed orecchie alte.

Slide 10: 

Cane vigile ed in allerta:coda orizzontale con eventuale movimento da lato a lato,occhi spalancati,orecchie in avanti con movimenti a scatti per cogliere i suoni;attraverso questi segnali il cane comunica che è attento a ciò che gli succede attorno

Slide 11: 

Cane dominante ed aggressivo(minaccia offensiva): coda alzata,con pelo rizzato,orecchie in avanti,denti e gengive visibili,zampe rigide.Questo segnale dimostra un carattere dominante e sicuro del cane quindi,la possibilità di un’aggressione se sfidato.

Slide 12: 

Cane dominante ed aggressivo(minaccia difensiva) :coda tra le zampe.pelo rizzato.corpo abbassato,orecchie indietro e denti visibili.Si tratta di segnali che dimostrano che il cane è impaurito ma non remissivo.

Slide 13: 

Cane teso ed ansioso: coda bassa,corpo abbassato,orecchie indietro e pupille dilatate.Si tratta di segnali che mostrano un cane con una forte tensione,che puo’ essere di tipo sociale o ambientale e non è rivolta ad un particolare individuo

Slide 14: 

Cane giocoso: coda alzata e scodinzolante,orecchie alzate,bocca aperta,parte anteriore del corpo abbassata(inchino).Con questi segnali il cane indica la sua propensione al gioco

Il PitBull : 

Il PitBull Purtroppo circolano fin troppe informazioni su questa razza e di queste gran parte sono senza fondamento reale ma tramandate solo per sentito dire. Ovviamente i mass-media ci mettono la loro parte per far apparire questa razza come “killer” pur quando non c’entra niente .Vediamo di porre risposta alle domande piu’ frequenti,riguardanti questa razza

I pitbull sono pericolosi? : 

I pitbull sono pericolosi? Per l’uomo no perchè sono stati selezionati come cani da difesa e vedono in esso il capobranco ma potrebbero esserlo verso altri cani . Verso i loro simili l’aggressività può esserci soprattutto se è stata inculcata sin da cuccioli aizzando il cane contro gatti o altri cani.

E’ vero che i pitbull sono cani combattenti? : 

E’ vero che i pitbull sono cani combattenti? No. I pitbull sono cani con l’istinto del combattente ma non per questo sono cattivi. Sono stati selezionati per i combattimenti e ne hanno mantenute alcune peculiarità come una soglia di sopportazione del dolore molto alta e una presa molto forte. Sappiamo, però, che vengono abitualmente usati come cani nelle ricerche di persone e nella pet therapy. Questo significa che un cane ben addestrato è sicuramente un cane più adatto alla vita sociale.

Il Pitbull ha una soglia di reazione molto bassa? : 

Il Pitbull ha una soglia di reazione molto bassa? Dipende dai casi. Nel caso degli uomini il pitbull è un cane molto riflessivo. Lo vedrete sempre attento e vigile anche quando sembrerà disinteressato. Prima di attaccare un uomo il pitbull ci pensa innumerevoli volte e lo fà solamente se non ha altra scelta per difendere se stesso o il proprio branco. Tutt’altro discorso è quello nei confronti di altri cani. In quel caso, se viene sfidato, reagisce immediatamente e senza paura.

Il Pitbull è un cane poco socievole? : 

Il Pitbull è un cane poco socievole? Nei confronti dell’uomo gli attacchi di pitbull sono tra i meno frequenti rispetto alle altre razze. Avendo un carattere molto coraggioso non accade quasi mai che morda per paura (come accade in altri cani). Non è il classico “cane da parco” proprio perchè non si sottrae mai ad eventuali provocazioni ma se abituato a socializzare sin da cucciolo la stragrande maggioranza dei problemi viene eliminata alla radice.

Quali sono quindi le caratteristiche del vero pitbull ? : 

Quali sono quindi le caratteristiche del vero pitbull ? Il pitbull è un cane felice, sicuro di se, sempre pronto a una corsa sfrenata, docile ,irreversibilmente innamorato di chi lo ama,affabile con i bambini, sempre pronto a mettersi alla prova con altri cani, pagliaccio, giocherellone ed incredibilmente forte e veloce all'occorrenza.Ed è per questo che lo amiamo….

authorStream Live Help