Avanguardie

Views:
 
Category: Education
     
 

Presentation Description

No description available.

Comments

Presentation Transcript

Le avanguardie storichenovecentesche : 

Le avanguardie storichenovecentesche

Espressionismo : 

Espressionismo Uso di colori, forme, immagini per esprimere lo stato d’animo dell’artista Deformazione della realtà, vista come angosciosa o grottesca

Slide 3: 

Edvard Munch, L’urlo, 1893

Slide 4: 

Vincent Van Gogh, Notte stellata

Slide 5: 

Kirchner, Cinque donne in strada

FUTURISMO : 

FUTURISMO Esaltazione della modernità: città, automobili, fabbriche, masse al lavoro Mito della velocità e dell’azione Nelle arti figurative, rappresentazione del dinamismo, del movimento

Slide 7: 

Umberto Boccioni, Forma continua, 1913

Slide 8: 

Giacomo Balla, Dinamismo di cane al guinzaglio, 1912

Dinamismo anche nella scrittura : 

Dinamismo anche nella scrittura Parole in libertà: L'irruenza del vapore-emozione farà saltare il tubo del periodo, le valvole della punteggiatura e i bulloni regolari dell'aggettivazione Immaginazione senza fili: libertà assoluta delle immagini o analogie, espresse con parole slegate e senza fili conduttori sintattici e senza alcuna punteggiatura

DADAISMO : 

DADAISMO 1. Assoluta libertà espressiva, gusto del gioco e dello scandalo 2. Caso e non sense: poesie casuali, poesie simultanee, poesie onomatopeiche 3. Caso e non sense: collages, fotomontaggi, ready-meade

Slide 13: 

Marcel Duchamp, Fontana, 1917

Slide 14: 

Marcel Duchamp, Ruota di bicicletta, 1913 Marcel Duchamp. L. H. O. O. Q. (La Gioconda coi baffi, 1919)

Slide 15: 

Hannah Höch. Dandy, 1919

SURREALISMO : 

SURREALISMO Sogno + realtà = surrealtà Estetica: “Bello come l’incontro di una macchina da cucire e di un ombrello su un tavolo operatorio” Max Ernst Scrittura automatica Forme e tecniche ispirate a opere di “selvaggi”, bambini, pazzi

Slide 17: 

Paul Klee, Magia dei pesci, 1925

Slide 18: 

Paul Klee, Insula Dulcamara, 1938

Slide 19: 

Chagall, Il violinista, 1912

Slide 21: 

René Magritte, Golconda, 1953

Il ritorno all’ordine : 

Il ritorno all’ordine Negli anni Trenta, riaccostamento alla tradizione di molti artisti Condanna nazista dell’arte “degenerata”, analoga emarginazione in Italia e URSS Solo a partire dagli anni Sessanta, nuova fase di avanguardia

authorStream Live Help